Centro di documentazione dei conflitti ambientali

Che cos’è? Il CDCA – Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali è un centro studi indipendente che dal 2007 si occupa di ricerca, informazione, formazione e documentazione sui modelli di gestione delle risorse naturali e i loro impatti in termini di conflitti e giustizia ambientale.

I temi di preminente interesse su cui si concentra l’attività del CDCA sono:

Modello energetico
Gestione dei Rifiuti
Infrastrutture
Impianti produttivi
Bonifiche
Impatti sulla salute della contaminazione ambientale
Strumenti legali a difesa delle comunità impattate
Cambiamenti Climatici
Responsabilità sociale d’impresa

Il sito del CDCA ospita due piattaforme web indipendenti che contengono l’Atlante Globale (Ejatlas) e l’Atlante Italiano dei conflitti ambientali. L’Ejatlas contiene circa 1.400 casi di conflitto ambientale significativi, realizzati in inglese all’interno del progetto europeo di ricerca Ejolt www.ejolt.org, divisi in dieci assi tematici e ubicati in tutto il mondo, la cui emblematicità è data dagli impatti sociali e ambientali generati e dall’alto livello di resistenza organizzata da parte delle comunità locali coinvolte. L’Atlante italiano, realizzato assieme a ricercatori, dipartimenti universitari, attivisti e rappresentanti delle organizzazioni territoriali, contiene oltre 100 casi di conflitto da nord a sud del paese: un atlante delle emergenze ambientali italiane e delle esperienze di cittadinanza attiva in difesa del territorio e del diritto alla salute. La piattaforma dell’Atlante è uno strumento di mappatura partecipata: registrandosi come utenti, comitati territoriali, ricercatori, giornalisti etc. potranno contribuire al lavoro inserendo nuove schede di conflitto e inviando aggiornamenti sui conflitti già esistenti.