OGM: il voto dell’Europarlamento

Via libera dall’Europa alla sovranità di ogni stato a bandire la coltivazione OGM11 Novembre- L’Europarlamento ha detto sì alla nuova normativa che prevede la possibilità per i 28 Stati membri di limitare o bandire la coltivazione di Organismi geneticamente modificati sul proprio territorio anche se autorizzata a livello Ue.
La novità rispetto al testo iniziale è l’inserimento, nell’elenco delle motivazioni alle quali possono ricorrere gli Stati membri per imporre lo stop agli Ogm, del criterio “ambientale”.

il comunicato stampa di Legambiente:

“Salutiamo positivamente la decisione presa oggi a larga maggioranza dalla Commissione Ambiente dell’Europarlamento relativa alla revisione della normativa sulla coltivazione deli Ogm. Un provvedimento  che consente agli Stati membri di vietarne o meno la coltivazione sul proprio territorio, anche per ragioni di carattere ambientale. L’introduzione del criterio ambientale rappresenta un importante passo in avanti che rafforza e rende più solido il diritto degli Stati membri a vietare la coltivazione degli Ogm. Le prossime settimane saranno cruciali affinché l’Italia, durante il suo semestre di presidenza europea, si impegni per raggiungere un accordo in coerenza su quanto votato oggi dalla Commissione”. Questo il commento di Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente, sul via libera arrivato oggi dalla Commissione ambiente dell’Europarlamento.

Per approfondire: Il Sole 24 ore, articolo di Emanuele Scarci