Storie di cibo. Migranti e nativi si raccontano

La presentazione della ricerca di Kuminda

La ricerca, iniziata  due anni fa, è stata condotta attraverso al realizzazione di interviste narrative a circa 160 persone riunite in piccoli gruppi, con lo scopo di indagare la percezione e le conoscenze intorno al tema del cibo e delle abitudini alimentari che hanno le persone migranti e native del territorio di Parma e provincia. L’intento è stato duplice:

– raccogliere riflessioni utili per costruire strumenti di informazione e formazione sul tema del cibo e del diritto al cibo (articoli, pubblicazione, materiale per laboratori teatrali, ecc.)

– raccogliere indicazioni utili all’operato dei soggetti che si occupano di diritto al cibo ed educazione alimentare sia nel nostro territorio che attraverso la cooperazione internazionale.

La ricerca è stata realizzata dalla rete Cibopertutti e l’Università di Parma-Dipartimento di Economia in collaborazione con i Distretti Sociali Coop di Parma e Sorbolo-Colorno e col sostegno di Coop Consumatori Nordest.

In particolare, si ringraziano, per avere seguito fin dall’inizio lo svolgersi della ricerca: Matilde Marchesini dell’associazione Mani e Nadia Monacelli, docente del Dipartimento di Economia dell’Università di Parma.

Qui si possono visualizzare le slides di presentazione della ricerca: ricerca Kuminda