Grazie …

Grazie – ευχαριστίες – shukrani – شكرا – merci – thanks – gracias

 

Queste le lingue usate nell’ottava edizione di Kuminda.

Cambiamo stati, nazioni, bandiere, linguaggi ma le persone, in un modo o nell’altro, si fanno capire con i piccoli gesti.

I piccoli gesti e le azioni concrete, hanno fatto sì che Kuminda 2013 fosse un evento bello e partecipato.

 

È per questo che, in tutte le lingue del mondo, vorremmo dire grazie a:

 

La rete delle associazioni Cibopertutti, in particolare:

Ciac – per avere animato la proiezione del documentario “Il sangue verde”

Cigno verde Coop. Soc. – per l’enorme disponibilità nel prestare i mezzi, l’attivazione dei laboratori con le scuole e .. chi più ne ha più ne metta!

Il Ciottolo Coop. Soc.– per aver organizzato la ormai tradizionale cena a Sorbolo per cui ringraziamo anche l’Amministrazione comunale, ANSPI Sorbolo, SorboGAS, Centro Sociale Ricreativo Culturale Autogestito, Centro Civico  Giovani, Distretto sociale Coop Colorno-Sorbolo e Coop nordest … risotto alla zucca memorabile!

Consorzio Solidarietà Sociale – con Elena, Fede, Ila, Elga, Paolo, Giulia che hanno confezionato fino a tarda notte i sacchetti dei semi tra colla calda, scampoli, chiacchiere, vino, altre chiacchiere e taaanto altro vino

Leda Legambiente, per la coppia B&B, un Beppe carico di energia e un Bruno serafico nella tempesta di urla di giovani

Mani – perché è riuscita a portare ospiti eccezionali che ci fanno varcare i confini e allargare lo sguardo

Mappamondo – per la splendida mostra Io.Equo e i percorsi con le scuole

Kwa dunia – per la selezione dei libri a tema e l’impegno nei percorsi con le scuole

Uisp – tutte le donne UISP, in particolare Enrica, Sara e Martina per averci fatto camminare per Parma alla scoperta di luoghi interessanti

Muoversi non commuoversi – per aver donato il ricavato di una delle loro attività 2013 a Kuminda..non si vive di sole parole!

 

Inoltre, le organizzazioni:

Donne di qua e di là, Ass. Senegalesi, Voce Nuova Tunisia e Corrado per aver fatto sentire le ospiti internazionali “a casa”

Gas Lesignano – per i gazebo e le lasagne buonissime!

Coop. Emc2 – perché dagli scarti creano oggetti utili

Coop. Avalon che ci ha stampato le magliette per i nostri volontari

Iren per il distributore di acqua pubblica e la raccolta differenziata dei rifiuti

Soprintendenza dei Beni architettonici e paesaggistici perché Kuminda in piazza Pilotta sta proprio bene!

 

Le persone:

Alessandro Arrighetti, preziosa collaborazione nel pensare al seminario packaging, vince il primo premio di collezionismo borse Kuminda

Franca Tragni ,  Attrice generosa e pensatrice magnifica

Massimo Donati, inventore, protettore di semi e piacevole intrattenitore

Nadia Monacelli e Giulia Maccanelli,indispensabili per la passione e l’impegno nel costruire il seminario cooperazione

Elena, Gabri e Fabio per aver dato ospitalità ai rappresentanti greci

Abir, Antonios (Antò), Bineta, Eleni, Jamila, Louty e Mounirou per averci parlato di progetti, idee, paesi lontani ma vicini

Carla, Cristina e il personale della Soprintendenza ai Beni artistici – per la disponibilità e pazienza, oltre che per aver saputo vedere e mostrare il tema del diritto al cibo in alcune opere della nostra Galleria Nazionale

Tutti i produttori della mostra mercato che ci hanno mostrato il frutto del loro lavoro

Giusi e Petra per aver documentato con le loro foto ogni piccolo aspetto di Kuminda 2013

Andrea Carri, giovane splendido pianista che ci ha allietato durante Il té delle signore

Gli studenti della classe IIG Ind. Enogastronomico-Alberghiero dell’Istituto Zappa-Fermi di Borgo Val di Taro, sezione di Bedonia e delle classi IV B e IV dell’ Istituto Bocchialini di Parma che, guidati dai rispettivi insegnanti Laura Zanada, Giuseppe Accardo, Luciana Pioli e Paola Lottici hanno costruito un evento sui Cibi migranti, davvero grandioso.

Gli studenti della classe 3E Istituto Comprensivo Ferrari di Parma che, guidati dal prof. Massimo Polito, hanno partecipato in modo davvero attivo proponendo il laboratorio Biodetersivi a loro coetanei di altre scuole.

Eugenio Cattani che ormai conosce a memoria tutte le strade per andare a prendere gli ospiti negli aeroporti di Milano, Bologna … Canicattì

I ragazzi di Betania che fanno un baffo al personale Ikea, sanno montare e smontare stand in meno di un’ora

Clelia per redarre lettere…che ti fanno risparmiare

Gautam e Svetlana che ci hanno fare pausa caffè dai sapori indiani e russi

Davide De Michelis e Alessandro Rocca registi del film “Il ritorno di Coumbaly”, per averci permesso di costruire un evento interessante intorno ad un documentario bellissimo

Last but not least…Tutti i volontari Kuminda – senza di loro, Kuminda non ci sarebbe stato! Grazie a: Di Norcia Giulia, Di Paolo Nadia, Domenicucci Daniele, Dossou Amangnan Landry, Dotti Luca, Fakir Ghita, Fontana Martina, Frangipani Simone, Frigeri Sandra, Gandolfi Giulia, Gherardi Anna, Guescini Chiara, Klegbe Kofitse, Lawani Moubarak, Marastoni Marcello, Marceddu Flavia, Nanetti  Sara, Olivieri Elena, Pasquariello Maico, Pattacini Vittoria, Pissard Lucia, Ricci Elena, Salsi Michele, Scivoletto Paolo, Stara Daniela, Turrà Daila, Usai Donata, Varoli Rossella, Yahyaoui Noure.