Good Save the Green

Un film-documentario  di due registi italiani: Michele Mellara e Alessandro Rossi prodottodalla Mammut film nel 2012 “…Dovresti avere almeno una piccola aiuola per conoscere quello che calpesti. Allora vedresti che nemmeno le nuvole sono così varie, così belle, terribili quanto il terreno sotto i tuoi piedi …”

Il film tocca il  tema cruciale del verde urbano. “Dal 2007, per la prima volta nella storia, le persone che popolano le città del nostro pianeta hanno superato quelle insediate nelle campagne. Eppure nelle ferite delle metropoli, tra i grattacieli, negli slum fatiscenti, tra il cemento e l’asfalto, riemerge prepotente il bisogno degli uomini di immergere le mani nelle zolle di terra. Viaggiando dal Nord al Sud del mondo, ‘God Save the Green’ racconta storie di persone che attraverso il verde hanno ridefinito la propria esistenza”.

“La narrazione sviluppa un mosaico di storie: l’ultimo giardino in uno dei più popolati quartieri di Casablaca in Marocco; le coltivazioni idroponiche gestite da un gruppo di donne a Teresina in Brasile; gli orti comunitari a Berlino, le coltivazioni all’interno di sacchi nella bidonville di Nairobi in Kenya e infine i giardini pensili a Torino e Bologna.
Si compone così l’affresco di un mondo che, attraverso il verde urbano, ha ridefinito la propria esistenza, in una travolgente e globale risposta politica e culturale al declino e alle storture del modello consumistico.”

Qui il film completo